Prodotti . RS 25/40 . sistemi di connessione sismoresistenti

La Connessione di Continuità RS, sistema brevettato sismo-resistente per il collegamento tra manufatti in calcestruzzo, garantisce il trasferimento diretto delle forze tra due barre di armatura, evitando la sovrapposizione dei ferri ed eliminando ogni eccentricità nei componenti costituenti il collegamento. È prevista in due versioni,RS25 ed RS40 basate sulla medesima filosofia ma con portate differenti. Il Sistema realizza una PERFETTA EMULAZIONE DELLE STRUTTURE GETTATE IN OPERA e rappresenta una soluzione ideale dal punto di vista delle prestazioni sismiche: sfruttando il concetto di aderenza (mediante una matrice cementizia) tra barre d’armatura e manicotto metallico (che per la prima volta al mondo è proposto con una doppia aderenza: interna ed esterna) attua una completa continuità strutturale tra manufatti in calcestruzzo (tra pilastro prefabbricato e strutture di fondazione, tra due segmenti di pilastro prefabbricato e tra travi e pilastri prefabbricati), tipica delle strutture gettate in opera. Grazie ad un innovativo sistema di regolazione la Connessione di Continuità RS permette la messa in opera dei manufatti prefabbricati senza opere provvisionali di puntellamento e sostegno. Un risultato innovativo ottenuto a partire da un dispositivo regolabile (piede di regolazione) interposto a secco tra i manufatti in calcestruzzo da connettere. Il collegamento tra i manufatti viene infine completato in opera mediante una sigillatura ad umido impiegando B.S.Grout, malta ad alta resistenza, doppiamente espansiva (in fase di presa e di indurimento) nata dalla collaborazione tra Mapei e B.S.Italia ed appositamente studiata per dotare la connessione di continuità RS di elevate prestazioni.

Il Sistema di Connessione RS è preposto a realizzare una connessione tra manufatti in calcestruzzo armato classificabile come COLLEGAMENTO TIPO C ai sensi del D.M. 14/01/2008 (Norme Tecniche per le Costruzioni) e UNI EN 1998-1 (Eurocodice 8).

Connessioni verticali   Connessioni verticali
Pilastro-Fondazione
 
Pilastro-Pilastro

Connessioni orizzontali   Connessioni orizzontali
Pilastro di campata e travi (nodo doppio)
 
Pilastro di testa e trave (nodo singolo non accessibile dall'esterno)

Connessioni orizzontali    
Pilastro di testa e trave (nodo singolo accessibile dall'esterno)
 
 

Link
Prove sperimentali e certificazioni del sistema RS
Galleria fotografica
Brochure
Video

Prove sperimentali e certificazioni del sistema RS
I documenti integrali sono disponibili su richiesta da inoltrare nella sezione Informazioni tecniche

 

Metodo di analisi

Il comportamento del sistema di Connessione di Continuità RS, in accordo con le principali normative nazionali ed estere, è stato validato mediante numerose prove sperimentali e simulazioni numeriche.
Ogni singolo componente il Sistema è stato testato mediante prove distruttive monotone e cicliche condotte presso l’Università degli Studi di Pavia – Dipartimento di Meccanica Strutturale, presso il Centro Europeo di Formazione e Ricerca in Ingegneria Sismica-EUCENTRE di Pavia e presso il Politecnico di Milano – Laboratorio prove materiali.
Oltre alla verifiche sperimentali condotte sui singoli componenti, sono stati effettuati collaudi sperimentali in scala reale su sotto-insiemi strutturali significativi (nodo pilastro-plinto, nodo trave-pilastro).
Il comportamento dei nodi strutturali ottenuti con il Sistema RS è stato studiato numericamente dal Prof. Ing. Franco Bontempi, Ordinario di Tecnica delle Costruzioni presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”. I modelli di calcolo e le valutazioni analitiche sono stati validati mediante prove sperimentali in scala reale condotte presso il Centro Europeo di Formazione e Ricerca in Ingegneria Sismica-EUCENTRE di Pavia.

 

Prove effettuate e certificazioni

Gallerie fotografiche

Messa in opera


Ambiti di utilizzo